omero e sara traversata atlantica in barca a vela

Auguri comandante!

Auguri comandante! Sei in mezzo all’oceano, sbandato e stanco, non puoi leggere quello che scrivo qui, ma un messaggio di auguri ci vuole lo stesso. Stavo scegliendo una foto per il post, e ho trovato questa che abbiamo fatto la prima volta insieme in oceano, proprio alle Azzorre, tra Faial e Sao Miguel. E mi sono venute in mente, tra le tante, quelle 150 miglia …

Quando abbiamo fatto la foto eravamo appena partiti da Horta diretti a Ponta Delgada, soli io e te, per andare a imbarcare l’equipaggio della tratta Azzorre-Gibilterra, felicissimi di essere in oceano insieme da soli (e dalle facce si vede).

Subito dopo la foto, però, il disastro… La sventolata dei giorni precedenti aveva alzato un’onda PAZZESCA, un’onda che io ho visto solo alle Azzorre. Certo, se lo chiedono a te ti metti a ridere, ma per me era un mare mai visto prima – di poppa, sì, ma l’onda sarà stata alta almeno quattro metri –  veri, non da marinai.

Ho resistito finché c’é stata luce poi, con il buio, è cominciato il mal di mare peggiore della mia vita. Ho vomitato fino a Sao Miguel – 150 miglia.

E tu (questo è quello che volevo raccontare, non del mio mal di mare) non me ne hai risparmiata una. C’è da prendere una mano alla randa. Andiamo a tangonare il genoa. Devo dormire, stai fuori tu qualche ora. Salta in banchina a legare la barca. Il tutto vomitando. Non ho mai imparato tanto come in quelle 150 miglia che, tra l’altro, sono state una delle più belle navigazioni della mia vita – sotto la luna piena, con vento in poppa, la Freya che scendeva da (quelle cacchio di) onde velocissima.

Quando siamo arrivati, mi hai detto che se volevo fare il marinaio non potevo fare tante moine, e che ero stata bravissima. E io ho capito che sei così, comandante, un grandissimo rompiscatole da cui c’è tanto da imparare. Poi, come sempre, abbiamo dormito un po’, lavato la barca, fatto la spesa, imbarcato, e ripreso il mare. E io non vedo l’ora di farlo di nuovo.

Auguri comandante, falla correre che arrivo presto!

omero e sara traversata atlantica in barca a vela

4 commenti
  1. ROSY
    ROSY dice:

    Ciao Sara, sono Rosy moglie di Aldo,prima di tutto auguri al Comandante!! Ho fatto un commento nel giorno 5 aprile, da far pervenire ad Aldo. RIesci, per favore, a trasferirlo in Freya? Ti seguo tutti i giorni, mi stai facendo vivere delle gran belle emozioni.GRAZIE di cuore. Rosy xxx!

    • Sara
      Sara dice:

      Ciao Rosy, grazie! L’ho trascritto ieri sera, ma credo che ancora non abbiano scaricato la mail. Sicuramente stasera Omero glielo leggerà 🙂 Un abbraccio!

  2. SILVIA DANIELE - VARESE
    SILVIA DANIELE - VARESE dice:

    Al “nostro” Comandante, che ci ha trasmesso l’Omero pensiero, tantissimi auguri di cuore!!!

    Silvia e Daniele

I commenti sono chiusi.