La prima volta in barca a vela

Quest’anno sulla Freya abbiamo avuto molte prime volte in barca a vela, molte persone che non avevano mai fatto vacanze in barca e che per qualche motivo hanno deciso di provare.

Trascinati/trascinate dal partner, incuriositi dai racconti di amici, stanchi delle file in macchina e della sabbia, dell’affollamento delle spiagge, invogliati da un’esperienza nuova. Devo dire che spesso i novizi sono ospiti meravigliosi: sono curiosi, hanno voglia di imparare, rispettano la barca, obbediscono al comandante 🙂

Certo, qualcuno ha bisogno di maggiori rassicurazioni (perché è davvero difficile che la barca si ribalti, le questioni di sicurezza, etc), ma nella maggior parte dei casi si abbandonano all’esperienza di Omero e se la godono davvero. Provano a timonare, assaporano i risvegli in rada e le serate in pozzetto, nel giro di un paio di giorni si adattano alla vita essenziale della navigazione e della vela.

Ma la cosa che più mi piace di avere novizi a bordo è che ci permettono di rivivere nelle loro emozioni e nei loro sguardi la meraviglia della prima volta in mare.