rotta gibilterra canarie 2014

Diario di bordo – 3 novembre 2014

Ore 9 UTC
Ricevo da Omero:
Ieri abbiamo passato lo stretto con 10/15 nodi da est e mare
calmo e abbiamo
continuato a navigare tutto il giorno con questo vento, con il genova
tangonato. Usciti dallo stretto come spesso accade il vento è aumentato
costringendomi a dare una mano alla randa.
Come d’abitudine mi sono
allontanato dalla costa marocchina continuando a navigare verso WSW, in
serata ho levato il tangone ma ho continuato ad allontanarmi. Dopo cena
il vento è girato a NW sempre sui 10 nodi ma, come sempre accade in questa
tratta, un gruppo di pescherecci marocchini ci ha completamente
circondati, costringendomi a mettermi in panna per capire la situazione. Siamo
riusciti ad uscire da quel labirinto di reti solo grazie ad uno dei
pesceherecci che girandoci attorno e accendendo le luci di
lavoro mi ha fatto capire di seguirlo.
Il vento ha continuato a calare costringendomi ad accendere il motore, e questa mattina siamo ancora
a motore con un’onda noiosa da W.
Abbiamo percorso circa 150 miglia, mancano 460 miglia a Lanzarote.
A bordo tutto bene per ora solo un membro dell’equipaggio ha nausea.
Saluti a tutti!
Omero 

4 commenti
  1. Leon
    Leon dice:

    Come vi invidio!!! Almeno vi posso seguire grazie a questo diario di bordo e sognare un po'.Buon vento ragazzi e non fate "arrabbiare" Omero!!!

  2. Anonimo
    Anonimo dice:

    Ciao a tutti , ci chiedevamo proprio questa sera se la Freya fosse partita !
    Ed eccovi qui!
    Buon vento e godetevi tutto.
    Mauro vi pensa tanto.
    Mauro e Stella

  3. sara
    sara dice:

    Ciao Stella! Tu non ci pensi? 🙂
    La Freya come vedi e' in Oceano, io li raggiungo presto alle Canarie..
    Un abbraccio anche a Mauro, spero di rivedervi presto!

  4. Anonimo
    Anonimo dice:

    Ciao , certo che vi penso , ma sono una fifona e non vorrei essere lì ( al contrario di Mauro )
    saluti a tutti

I commenti sono chiusi.