Navigazione nel Mare di Alboran: il passaggio di Cabo de Gata

domenica 15 maggio 2011 16.25

Ho visto e rivisto le carte. Sono arrivato alla conclusione che sabato sarebbe stata la giornata “ideale” per passare Cabo de Gata.
Venerdì pomeriggio abbiamo salpato da Almerimar con il solito vento contrario e mi sono portato a ridosso del capo che dista 30 miglia, quindi siamo arrivati all’imbrunire.
Ho provato a mettere fuori il naso dal capo, il vento era oltre i 30 nodi, quindi ho trovato un discreto ridosso, dato fondo all’ancora ed abbiamo aspettato il mattino.
Alle 5 ho salpato l’ancora ed abbiamo percorso le poche centinaia di metri che mi separavano dal capo. Il vento era decisamente diminuito, anzi era girato a SW debole e rimarrà così quasi tutto il giorno. L’onda pian piano durante il giorno è diventata meno aggressiva. Dopo 80 miglia, a Capo Palos, il vento è rinfrescato leggermente da SW 12/13 nodi e così ho continuato la mia rotta su Ibiza.
Il bollettino era preciso: da mezzanotte per ventiquattr’ore vento da NE 25 nodi. Abbiamo cenato presto con un risottino in bianco per contenere l’acidità di stomaco ed appena finito di riassettare il vento è girato ed andava aumentando. Ho proseguito a motore con solo la randa fino a mezzanotte per riuscire a riposare. Ho poi aperto il fiocchetto e ci siamo diretti decisamente verso Est. Le previsioni davano per oggi vento da EST, così ne ho approfittato per aiutare il bordo fin da subito.
Stamattina, domenica 15 maggio, è accaduto quel che temevo: vento da EST ed onde così ripide che la Freya ci si piantava dentro. Era un continuo rallentare e poi frenare, quindi ho aiutato con il motore: il troppo mare ha mescolato il fondo del serbatoio che è andato ad intasare i filtri e il motore si e fermato. Mi sono armato di chiave, ho smontato i filtri e li ho sostituiti con altri nuovi, poi ho sfiatato il tutto e dopo qualche tentativo il motore e ripartito.
Ora che mi avvicino alle isole d’Ibiza e Formentera il mare ed il vento tendono ad abbonacciare.
Siamo a meno di un ora dall’approdo. Stasera ormeggeremo a Cala Espalmador – Formentera- dopo una meritata cenetta dormiremo tranquilli, cullati da queste calme acque azzurre.

8 commenti
  1. Leon
    Leon dice:

    Grande Omero, come sempre positivo anche quando il vento ti soffia contro e ti mette a dura prova; dopo 3 settimane ho già voglia di tornare in mare…
    Luca

  2. Mauri
    Mauri dice:

    ciao Michele, ho messo il link al tuo sito….bellissimo! ora Omero sta navigando sottocosta perchè dalle Baleari a Spezia le condizioni erano pessime…oltre Cabo de Gata quest'anno la situazione non è migliorata 🙂
    Ti seguiremo sul tuo sito, finchè non si arriverà dalle tue parti.
    Un caro saluto.
    Maurizia

  3. christoph
    christoph dice:

    benvenuti in sardegna
    complimenti
    e buon vento e sempre una mano!!!!! sottto la chilia!!
    da christoph
    sy.aio

I commenti sono chiusi.